Uomini e affari della camorra: cronache di"diana violenza in un viaggio tra le storie dei clan.
URL consultato il ( archiviato il ).89 terza faida dei Quartieri Spagnoli : fu la guerra combattuta, a fine anni novanta e inizio anni duemila, tra il clan Di Biasi, rimasto il clan dominante ai Quartieri dopo la dipartita interna dei Mariano, e i Russo, figli del boss Domenico Russo, detto.Il primo atto risale al 1991 : il 21 aprile, a Pianura, furono assassinati due spacciatori.Questa faida portò alla dissoluzione di entrambi i gruppi, dopo i pentimenti dei boss Emiliano Zapata Misso, Giuseppe Misso junior e Michelangelo Mazza per i Misso, e di Salvatore Torino e altri elementi di spicco per la fazione opposta.Un controllo che consentiva anche buoni guadagni con il contrabbando, che passava attraverso quella piattaforma.Giuseppe Vesuviano Giantomaso De Matteis, Asl 4 allo sbando dopo le accuse, in la, URL consultato il (archiviato dall'url originale il ).Isbn ; LC 94175365.Statistiche aggiornate dei morti di camorra collegamento interrotto,.(IT, EN, FR, ES) Sito di Libera,.Con Ángela Molina, Harvey Keitel.In punta di piedi, Film TV di Alessandro D'Alatri del 2018 con Cristiana Dell'Anna, Marco Palvetti e Bianca Guaccero, in onda su Rai.Ottavio Lucarelli, "La polizia non c'era, eppure tutti sapevano", in la Repubblica, URL consultato il 13 dicembre 2011.
Inoltre le alleanze fra queste organizzazioni, qualora si possano considerare tali semplici accordi di non belligeranza fra i numerosi clan operanti sul territorio, sono spesso molto fragili e possono sfociare in contrasti o vere e proprie faide o guerre di camorra, con agguati ed omicidi.




BNI 84004249; IT/iccu/CSA/0006620; LC 85119263.Rivista di storia e scienze sociali, n 78.Queste bande infatti commettevano illeciti ai danni delle povere persone del popolo, come raccontato in un documento dell'epoca: «facimme caccià loro de piducchie» (dal libro "La camorra" di Monnier ) I progenitori della camorra storica, quella ottocentesca, esistevano nel xvii secolo troie a bassano ed erano detti compagnoni.La vita gli fu risparmiata, ma la gente lo costrinse comunque a girare per via dei Vergini tutto imbrattato di sterco.Nel 1820 la " Bella Società Riformata " si costituì ufficialmente, riunendosi nella chiesa di Santa Caterina a Formiello a Porta Capuana ; i camorristi napoletani definivano la loro organizzazione anche come " Società della Umirtà " o " Annurata Suggità " Onorata Società per.Le vittime sono molte centinaia, tra esse anche molti innocenti.40 La guerra tra le due organizzazioni criminali è spietata e si conclude nei primi anni ottanta con la sconfitta della NCO.Strage del Venerdì Santo di Torre del Greco : Il 1 aprile del 1988 in un locale di Torre del Greco ( NA furono uccise quattro persone, tra i quali il boss emergente Ciro Fedele ; a compiere la strage furono alcuni esponenti del clan.338., 24 cm.Regia di Alfonso Brescia.Con la sconfitta dei cutoliani in Campania, scomparvero anche in Puglia, e l'organizzazione dominante divenne quella della Sacra corona unita fondata dagli 'ndranghetisti.



Faida tra i Giuliano e i Contini : combattuta nel 1984 tra il clan Giuliano e il nascente gruppo di Eduardo Contini e Patrizio Bosti (condannati poi proprio per un duplice omicidio avvenuto nel contesto di questa faida, quello dei fratelli Gennaro e Antonio Giglio).
La zona davvero soggetta al potere camorristico in città è comunque l'area periferica a nord che comprende i già citati quartieri di Secondigliano, Scampia, Miano, Chiaiano e Piscinola.


[L_RANDNUM-10-999]