la puttana della porta accanto

Alcuni giovani registi italiani si mettono in bella luce durante questi anni, basti ricordare l'exploit di Matteo Garrone con L'imbalsamatore, ma i Leoni d'Oro assegnati in questi anni sono attribuiti ad opere provenienti dalle scuole di cinema d'Oriente: Non uno di meno del maestro cinese.
E poi è difficile dire di no a dei tipi come Sebastian e i suoi amici.Ai piedi dellultima cima visibile del Massiccio Centrale, Nicolas scese dal veicolo e raggiunse lo sportello posteriore.Potrei dire che anche tu fai parte del piano.Da qualche annunci girl tempo aveva deciso di chiuderla a chiave per evitare che qualche curioso si mettesse a frugare tra le sue cose.Sì, wesh, ti riconosco, sei lamica di Mariam, sei a venuta a casa nostra qualche volta, wesh!Sapeva già dove andare.
Si misero al lavoro.
Non sapeva esattamente di che modello si trattasse, ma si disse che in una Mercedes annunci incontri donne mestre sicuramente sarebbe stata comoda.




Congedò Nicolas con un «Buon viaggio» che suonò come un «Andate allinferno chiuse la porta e batté il cinque ai suoi colleghi: stavano facendo un bel lavoro.Fu ancora lui a trattare con la Brigata anti criminalità quando volevano portarlo in centrale perché si rifiutava di condividere con loro i ricavi dello spaccio.Un po più lontano sedeva Adrien, linquilino cieco del secondo piano, assieme a due amici.Non ho bisogno di essere accompagnato, basta che mi diciate dove si trova, ci posso arrivare da solo, intervenne Adrien.Né cavalli, né giardini, sono fatti pei poverini.Claire lo fulminò con lo sguardo e lasciando la presa della mano aprì la portiera.A un po più di 300 chilometri di distanza Claire impallidì.Guarda che vado a raccontare a tutti i tuoi amici che ti sei fatto atterrare da una ragazza, dimmi dovè tuo fratello!Proprio in quel momento Nicolas si stava togliendo i guanti soddisfatto di aver recuperato tutti gli ovuli.(rivolgendosi a Estelle) Mi preoccupo per la sua vita, non voglio che si metta in pericolo per gente come.
Nicolas guidava con lesperienza di un camionista a fine carriera, lo sguardo dritto e il pensiero altrove, con il vantaggio di non avere ancora abbastanza chilometri sotto il sedere per accusare quei maledetti dolori lombari di cui soffriva suo padre.



Siete venuti per interrogarmi o per comprare?
Va bene, forse è vero che parlo troppo dei miei problemi, ma non puoi dire che non sia curiosa.


[L_RANDNUM-10-999]