prostituta uccisa a cagliari

E dopo averla colpita a morte avrebbe lasciato il cadavere sui binari nei pressi della stazione di Gaggio.
LA donna ERA scomparsa (poi ritrovata) NEL 2014: Cagliari, scomparsa da 10 giorni.
I soccorritori non hanno potuto far nulla per salvare la 58enne.Il corpo è stato travolto da un treno ed è stato ritrovato martoriato.Nella camera tracce di sangue.La zona del delitto, la salma della donna portata via dalla uomo cerca donna a caserta casa.Gli avvocati di Concas ne hanno chiesto intanto la scarcerazione: non sussiste il pericolo di fuga, dicono.La vittima si sarebbe trasferita nella casa di via dei Donoratico da alcuni mesi: prima era ospite della struttura della Caritas di viale Sant'Ignazio.Le perquisizioni effettuate dai carabinieri del Ris hanno permesso escort gay fi però di trovare prove sufficienti all'arresto, in attesa dell'esito dell'autopsia che avverrà lunedì.E lavorava come magazziniere per un centro della grande distribuzione.Secondo gli inquirenti, che sono siti di escort a milano arrivati a lui grazie alle testimonianze e ai riscontri delle telecamere, Concas ha ucciso la prostituta per rapinarla dei soldi da sperperare alle macchinette.L'Unione cronaca » Prostituta uccisa nel Modenese: "Concas voleva i soldi per le slot".Per quel delitto Concas ha scontato 21 anni e nel 2015 è tornato in libertà.




Joelle Demontis, la donna trovata morta.Joelle Demontis, 58 anni, quasi sicuramente è stata uccisa: sul suo corpo i segni di diverse ferite.Ma lautopsia ha rilevato che le gravissime lesioni non sono state la causa della morte che era già sopraggiunta.In casa, al secondo piano del palazzo al civico 57, al momento della morte c'erano anche il proprietario dell'abitazione (un volontario di un'associazione che sembra mettesse a disposizione l'appartamento per ospitare persone disagiate) e un cittadino straniero.Esperti del Ris impegnati nella ricerca di tracce nelle scale del palazzo.Le Progrès riporta che in un supermercato dellHorme gli addetti agli scaffali sono stati spintonati e strattonati, uno è uscito dalla calca con un occhio nero. .Ma la loro versione non ha retto agli accertamenti.
Ma a poche ore dal delitto, Giorgio Reciso, 40 anni, e Marta Dessì, 26, sono stati arrestati con l'accusa di omicidio volontario.
Una volta scarcerato, Concas si era trasferito nel Modenese, nel piccolo comune di Montale.


[L_RANDNUM-10-999]