Tags: ansa arresto catania marche prostituzione questura sicilia squadra mobile, tribunale.
Il Giudice disponeva perciò che luomo fosse portato nel carcere di Fermo.(Letto 507 volte, 1 oggi tags: allontamento carcere castrogno commissariato divieto di ritorno polizia porta maggiore prostituzione questura squadra mobile teramo).Dopo varie indagini sono state riscontrate le responsabilità delle donne.In particolare, a Spinetoli, i militari della Stazione di Monsampolo del Tronto hanno arrestato un nigeriano 35 anni, dimorante in quel centro, su ordinanza di carcerazione emessa dal Tribunale di Sorveglianza di Ancona, dovendo espiare lo stesso una pena di un anno e nove mesi.Il provvedimento restrittivo ha accolto gli esiti di unarticolata attività investigativa di tipo tecnico coordinata dalla locale Procura della Repubblica, nella persona di Mara Flaiani, ed avviata da questa Squadra Mobile nel mese di ottobre, al termine della quale è stato accertato che larrestata metteva.
Continua anche nel fine settimana lintensa attività dei Carabinieri del Comando Provinciale di Ascoli Piceno che, a conclusione di diverse operazioni, hanno arrestato tre youtube gogol bordello santa marinella persone.




(di anni 47 di origini dominicane e residente ad, ascoli, attualmente ristretta presso il carcere di Teramo e ritenuta la gestrice delle due case di tolleranza scoperta) è stata colpita dall avviso orale mentre le quattro donne impiegate nellattività di meretricio sono state allontanate dal.(Letto 904 volte, 1 oggi).I gravi indigi raccolto dai Carabinieri hanno consentito alla Autorità Giudiziaria di Fermo di emettere unordinanza di custodia cautelare nei confronti del giovane che è stato subito nel carcere di Fermo.Porta Maggiore ad, ascoli.A Porto SantElpidio, a conclusione di una delicata attività dindagine, i militari hanno arrestato un ventinovenne italiano, già noto alle Forze dellOrdine, accusato di aver commesso nelle ultime settimane almeno tre rapine a danno di tre diverse giovani prostitute.Piceno e Fermo, a tutela dellordine e della sicurezza pubblica e per prevenire leventuale continuazione dei reati indicati, ha emesso cinque misure di prevenzione eseguite in questi giorni.Ascoli dove è stata costretta a prostituirsi sulle strade del territorio per estinguere il debito contratto.Monteprandone Nella giornata del 6 agosto avevamo riportato la nota dellAnsa riguardo a due nigeriane residenti nella Provincia.
Clicca QUI, a seguito dellattività repressiva svolta il Questore delle Province di, ascoli.
Le sfruttatrici, inoltre, parlavano con i parenti delle giovani informandoli che se non avessero obbedito agli ordini il rito magico JuJu avrebbe avuto effetto.



Ascoli ha diramato una nota con ulteriori dettagli sulla vicenda.
Il sistema adottato dallarrestata le permetteva così di realizzare notevoli guadagni considerate le numerosissime telefonate di clienti che concordavano con linterlocutrice gli incontri nei due appartamenti, riscontrati con appositi servizi di osservazione predisposti dalla polizia che consentivano, in diverse occasioni, di identificare alcuni dei fruitori.
Quindi i familiari delle vittime, spaventati, dicevano di obbedire agli ordini delle aguzzine.

[L_RANDNUM-10-999]