puttane parma

Eravamo diventati amici visto che abbiamo delle passioni in comune e lui mi disse di provare un sito grazie al quale aveva conosciuto diverse ragazze.
In quel periodo la mia vita era uno schifo.
Un altro parmigiano -.G., 60 anni - era una sorta di factotum, preoccupandosi sia degli allacci delle utenze delle abitazioni che del trasporto delle prostitute nella "zona di lavoro ogni les trois amis helme heine volta seguendo percorsi diversi e svolgendo poi una scrupolosa escort villanova attività di monitoraggio.Le ragazze che volevano entrare nel giro erano costrette a pagare un corrispettivo, altrimenti venivano aggredite e picchiate.Ragazze di 20anni, portate in Italia dalla Romania, completamente sottomesse, destinate a prostituirsi sulla via Emilia (est e ovest) e in un condominio nel quartiere Montanara a Parma.Si muovevano però come una sorta di cartello della prostituzione, collaborando strettamente tra di loro per amministrare il territorio, sottoposto a uno stretto controllo, sia per monitorare l'attività sia per evitare blitz da parte delle forze dell'ordine.Un'organizzazione economica capace di gestire 40 prostitute, la cui attività era controllata e regolata in ogni minimo aspetto.Uno che si è riuscito a scopare centinaia di donne alcune decisamente bellissime senza smettendola di andare a puttane!Frasi come cerco troia o cerco ragazza porca o ancora cerco donne per divertimento etc etc erano allordine del giorno.Nemmeno quando le cose andavano così di merda e proprio non sapeva come fare.Tante ragazze giovani di stati uniti e paesi come russia o ungheria in vacanza in italia per studio e altre ragioni.Insomma qui su Cerco Puttana vi racconterò come ho fatto ad uscire da quella schifosissima fase della mia vita fatta di porno e di ricerche malate su siti di annunci per adulti tipo donna cerca uomo e come sono riuscito a diventare quello che avevo.Alla luce del sole o di notte, per loro non fa differenza: si siedono e aspettano a partire dalle 14, nellora delle cicale e della canicola.Ho chiamato così questo blog in maniera ironica per ricordare una fase particolare e difficile della mia vita in cui stavo spesso su internet a cercare frasi senza senso su google o su siti di annunci hard.
Sito 1: questo sito è quello che preferisco per una ragione piuttosto comprensibile e facile da spiegare: i numeri!




Una donna è stata malmenata dalle stesse prostitute, aspetto che rivela, secondo gli inquirenti, il totale stato di sottomissione della vittime gestite dal gruppo italo-rumeno.Al passante fanno versi con la lingua, gesti espliciti con le mani.Ciao a tutti e benvenuti su Cerco Puttana punto com.Lo stabile era amministrato dal proprietario, un parmigiano di 75 anni (A.E.Parma, lotta alla prosituzione: operazione dei carabinieri.Ovvero condividere la mia storia e provare ad essere daiuto a chi oggi si trova in una situazione simile a quella che era la mia di allora.Infine i sorrisi si spengono, la fuga scatta velocissima quando spunta la macchina fotografica.Ridono, dicono fermati con noi.Una di loro era addirittura sposata con uno dei suoi sfruttatori.Ricordo che in quel periodo tutto andava male dato che questo mio malessere patologico coinvolgeva per intero la mia esistenza.Tempo di scambiare due battute e una di loro sè già alzata, ostenta un sorriso languido e fa segno di entrare in casa, un piccolo appartamento con la porta sempre aperta: Noi siamo qua sussurra - stiamo insieme tutto il giorno.
È stato proprio un episodio di questo tipo a dare il via, oltre un anno fa, alle indagini.
Lavoriamo, ammiccano a chi fa domande.

Sono cinque prostitute di via Dalmazia, a pochi metri da via Repubblica.


[L_RANDNUM-10-999]